OTTIMIZZAZIONE SITI PER MOTORI DI RICERCA!

Con il termine ottimizzazione o SEO (Search Engine Optimization) si intendono tutti gli interventi tecnici finalizzati ad aumentare il volume di traffico di un sito all’interno dei motori di ricerca.

In seguito all’ottimizzazione il posizionamento del tuo sito migliora in modo “naturale”, senza dover attivare annunci pubblicitari o utilizzare strumenti a pagamento.

Tali interventi vengono effettuati da esperti ottimizzatori attraverso attenta analisi del sito, di tutte le pagine che lo compongono e di tutti gli elementi in esse contenuti.

Vuoi ottimizzare il tuo sito ma non sai come fare?

  • Come si ottimizza un sito Internet? Va detto, innanzitutto, che esistono figure professionali chiamate SEO (Search Engine Optimizator) che sono specializzate in ottimizzazione e che, a loro volta, si rivolgono a specifiche professionalità  (grafici, web writer ecc.) al meglio sul sito: struttura del sito, codice sorgente, usabilità , contenuti delle pagine, keywords ecc.
  • Qual è il fine ultimo di un’ottimizzazione? L’ottimizzazione di un sito è funzionale al suo posizionamento nelle pagine di risposta dei motori, che a sua volta è funzionale alla visibilità  dei prodotti/servizi venduti.
  • Per Google valgono le stesse regole? Google ha introdotto un elemento di novità  nell’approccio al problema del posizionamento, il PageRank, algoritmo di valutazione della rilevanza di una pagina basato su concetti matematici. Google “premia” una pagina basandosi sui suoi contenuti e sui link che puntano ad essa da altri siti ritenuti interessanti. Per questa ragione, per quanto riguarda Google, i contenuti ricoprono un ruolo ancora più importante rispetto agli altri motori di ricerca.
  • Cosa succede a un sito non ottimizzato? Se il tuo sito non presenta determinate caratteristiche rispondenti ai requisiti richiesti dai motori, finisce per apparire nelle ultime pagine dei risultati di ricerca che molto raramente un utente arriva a consultare.
    I risultati delle ricerche su Internet sono spesso migliaia se non milioni e il tuo sito deve combattere contro un numero enorme di concorrenti.

OTTIMIZZAZIONE: L’ottimizzazione è un insieme di tecniche complesse che portano “naturalmente” un sito a raggiungere posizioni prominenti nei risultati delle ricerche sui motori.

L’attività  di ottimizzazione per i motori di ricerca comprende varie operazioni tecniche che vengono effettuate sul codice sorgente (incluso il markup), sui contenuti delle pagine del sito web nonchè sulla struttura ipertestuale complessiva (tecnologie di interazione comprese).

CODICE SORGENTE – Per quanto riguarda la struttura HTML, è buona norma:

  • Inserire i contenuti importanti all’inizio del codice HTML;
  • Usare i tag HTML il più possibile attinenti alla struttura dei contenuti presentati e verificare sempre che il codice delle pagine sia formalmente valido.
  • Differenziare opportunamente i titoli delle varie pagine di un sito, renderli chiari e coerenti con il contenuto della pagina: dovrebbero contenere le parole chiave di maggior peso;
  • Evitare l’utilizzo di JavaScript per gestire la navigazione

Gli URL delle pagine è preferibile sceglierli in modo che contengano le parole chiave più probabili, ovvero che siano descrittivi e possibilmente somiglianti al titolo della pagina stessa.

CONTENUTI: Un sito ottimizzato deve necessariamente avere contenuti buoni e una buona grafica del layout. La mancanza di contenuti di qualità , scarsi o incompleti, costituisce un ostacolo per i motori di ricerca nelle fasi di indicizzazione e posizionamento. Di conseguenza il tuo sito rischia di essere penalizzato dai motori e di apparire in posizioni irraggiungibili dagli utenti.

STRUTTURA IPERTESTUALE: E’ importante che i contenuti del sito vengano organizzati in modo da essere facilmente fruibili dall’utente finale: una buona struttura ipertestuale permette un’ampiezza potenzialmente infinita di informazioni che deve risultare raggiungibile dal lettore in modo semplice e diretto. I link permettono di collegare trasversalmente i contenuti, passando da un settore all’altro dove ci sono nessi o analogie rilevanti. Un sito in rete, come qualsiasi altro sistema “ipertestuale”, è tanto più utile quanto più è complesso (cioè ricco di informazioni a vari livelli di approfondimento) e quanto meno appare complesso al visitatore. Conciliare la ricchezza di contenuti con la facilità  di accesso non è semplice ma si rivela indispensabile per un sito ben ottimizzato.

PAGERANK: Google è in grado di valutare la popolarità  e l’autorevolezza di una pagina web all’interno della rete. Di conseguenza, le pagine considerate più “importanti” ottengono nei risultati delle ricerche posizionamenti migliori.

Il PageRank è uno dei tanti parametri presi in considerazione da Google per assegnare la posizione ad una pagina all’interno dei risultati di ricerca. Per questo motivo, un valore di PageRank è necessario ma non sufficiente, nel senso che non garantisce al 100% un posizionamento migliore rispetto ad una pagina con PageRank più basso.

Si tratta di un elemento fondamentale che deve necessariamente essere accompagnato da altre caratteristiche essenziali: struttura del sito, contenuti e grado di ottimizzazione delle pagine.

Il PageRank coincide col numero complessivo di link che puntano alla nostra pagina web da altri siti. Si tratta dello stesso concetto legato alla link popularity ma con una caratteristica fondamentale in più: Google non si basa esclusivamente sul numero di link ricevuti ma considera anche il valore di PageRank delle pagine che offrono i link.

OTTIMIZZAZIONE SITI PER MOTORI DI RICERCA

OTTIMIZZAZIONE SITI PER MOTORI DI RICERCA

In sintesi un link ricevuto da una pagina che possiede un PageRank alto “vale” più di un link ricevuto da una pagina dal valore di PageRank basso.

Call Now ButtonCHIAMA ORA!